Indice degli argomenti

  • Unità formativa

    Perché è difficile parlare di sesso, politica e religione con chi non la pensa come noi?

    A cura di Francesco Caviglia, Università di Aarhus

     17 ottobre 2016, ore 16.30

      Ambito

         Durata      

          Destinatari   

       Competenze di cittadinanza

    1 h 30’ in presenza

    Docenti di ogni ordine e grado,

    area umanistica (+ ev. biologia)

    Abstract

    L’incontro consiste in una breve introduzione Moral Foundation Theory (Haidt, 2012), presentata nelle sue basi teoriche e illustrata con esempi di conflitti di valori - più o meno seri - alcuni dei quali utilizzabili come spunto per attività in classe.

    Lo scopo dell’incontro è aiutare a capire perché i conflitti di valori sono difficili da mediare, a individuare la logica alla base di diverse convinzioni morali e (forse) a capire come le persone a volte cambiano idea.

    NB: Capire queste cose NON aiuta a decidere chi ha ragione, ma a volte (non sempre) aiuta a parlare con chi non la pensa come noi.

    Azioni/Fasi/Modalità di lavoro

    Attività in presenza:
    Questionario iniziale (utilizzando il proprio smartphone o tablet) per esplorare alcuni meccanismi del ragionamento morale.
    Presentazione frontale.
    Lavoro di gruppo su 2 casi.
    Riepilogo e discussione.
    Se c’è accordo: inizio di una raccolta di casi da utilizzare

    Esiti formativi attesi

    Conoscenze: basi della Moral Foundation Theory; limiti questioni aperte sulla MFT.
    Competenze: saper individuare le “basi morali” di conflitti di valori secondo la MFT